• elenco bonus famiglia 2017:

    • agevolazioni ISEE 2017 famiglie a basso reddito 
      • Assegni di maternità (Stato – Comune)
      • assegno terzo figlio
      • Assegno 4 figlio 2017
      • Assegni familiari 2017
      • Riduzione retta asili nido e altri servizi educativi per l’infanzia e mense scolastiche;
      • Borse di studio e riduzioni delle tasse universitarie e del diritto allo studio.
      • Servizi socio-sanitari presso l’abitazione e domicilio.
      • Sconti telefono, luce, gas con il bonus luce e gas 2017, bonus acqua, etc.
      • Dentista sociale 2017
    • bonus famiglie numerose (modulo)
    • Bonus libri
    • Nuovo congedo parentale

 


ASSEGNI DI MATERNITA’:

  1. La domanda va presentata per via telematica all’INPS entro 6 mesi dalla nascita del bambino o in caso di adozione o affidamento, dalla data di ingresso del minore in famiglia. Bonus bebè 2017 INPS (cliccando si scarica il modulo per la richiesta del bonus).  Si tratta di un assegno di 960,00 euro all’anno per ciascun figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2017 per la durata massima di 3 anni di età. L’assegno natalità spetta anche alle famiglie adottive o in affido purché con redditi fino a 25.000 euro per ottenere un bonus da 80 euro o 160 per le famiglie a basso reddito fino a 7.000 euro.
  2. Bonus mamma domani 2017: bonus da 800 euro per le future mamme incinte che entrano nel settimo mese di gravidanza da erogare una tantum al fine di aiutarle a coprire le spese di esami e diagnostica e le spese per il bambino, subito dopo la nascita.  Prevede anche la riconferma del bonus baby-sitter pari a 600 euro al mese da richiedere al posto del congedo facoltativo, bonus bebè 2017 di 960 euro l’anno per i primi tre anni di vita e nuovo buono nido 2017 da 1000 euro l’anno per 3 anni per aiutare le famiglie a pagare il costo della retta degli asili nido pubblici e privati.
  3. Per le famiglie con più di 3 figli c’è la possibilità di richiedere l’assegno terzo figlio al Comune tramite CAF o direttamente sul sito dell’INPS se si dispone del PIN online, ed è erogato direttamente dall’Istituto ma solo se la domanda è presentata entro il 31 gennaio dell’anno successivo per il quale viene richiesta l’agevolazione. Domanda Assegno terzo figlio INPS. Va presentata entro 6 mesi dalla nascita del bimbo o dalla sua entrata in famiglia se adottato o preso in affido. Il beneficio è riconosciuto anche alle mamme extracomunitarie che, entro 6 mesi dalla nascita del bambino, presentano la documentazione per la richiesta + permesso soggiorno (noi siamo contrari – leggi articolo).
  4. Assegno 4 figlio 2017: nuovo bonus INPS da 500 euro al mese, riservato alle famiglie numerose con almeno 4 figli minori.
  5. Assegni familiari 2017: che spettano a lavoratori dipendenti e pensionati con un reddito ISEE che rientra in specifiche soglie e fasce reddituali agevolabili per legge.  i nuovi importi ANF (sono una forma di prestazione a sostegno al reddito e dipende dal numero e dalla tipologia dei componenti del nucleo familiare e dal reddito ed è regolato dalla legge) sono validi dal 1° luglio 2016 al 30 giugno 2017: assegni familiari 2017 tabella INPS. Sono altresì inclusi tra i componenti del nucleo i familiari i residenti nei Paesi della Comunità Europea ed extracomunitari vedi assegni familiari stranieri.
  6. Bonus acquisti famiglie: nuovo bonus famiglie numerose nella Legge di Stabilità 2016 attraverso la card famiglia 201, misura non entrata in funzione.

 


L’avvocato Simona Sebastiani collabora con Nuove Frontiere Onlus, fornendo, grazie all’apporto specialistico  di altre figure professionali quali psicologi giuridici e psicoterapeuti, un’assistenza legale integrata in ambito familiare*.

I colloqui necessari a meglio comprendere e valutare la problematica dell’utente e poter quindi fornire un primo parere legale in merito, hanno  l’obiettivo di assicurare un’assistenza sia sotto il profilo civile che penale, prevedendo, nei casi in cui ciò sia possibile, soluzioni di mediazione.

* Ambiti del diritto di famiglia per i quali è prevista l’assistenza ( a titolo esemplificativo e non esaustivo):

  • Separazione personale e divorzio.
  • Convivenza more uxorio.
  • Regolamentazione dei rapporti patrimoniali ed economici tra coniugi e conviventi e assegni di mantenimento per figli minori e/o maggiorenni non autosufficienti.
  • Affidamento dei figli minori.
  • Querele per violenze e maltrattamenti.
  • Querele per violazione degli obblighi di assistenza e mantenimento.

I soci della Onlus hanno diritto a particolari agevolazioni. Per informazioni su consulenze legali e per prendere un  appuntamento, telefonare allo 06.3721747 nei giorni di lunedì e  mercoledì dalle 16.30 alle 18.30.

Leave a Comment